domenica 27 maggio 2012

Budini di scarola alla crema di acciughe con pan biscotto alle noci



Erano mesi che seguivo l’MTChallange di Menù Turistico, rimanendo ogni volta incantata per le ricette che vedevo; e ogni volta sui vari blog che partecipavano a questa sfida leggevo delle espressioni che erano un po’ comuni a tutte le partecipanti:
- è prima di tutto una sfida con me stessa
- è la prima volta che faccio questa ricetta
- ho imparato tanto da questa sfida
Leggevo, ammiravo, commentavo e “voltavo” pagina.
Mai mi ero posta la domanda se avessi voluto partecipare anche io.
Ma l’MTC di questo mese mi ha letteralmente rapita, tramiteFrancy.
Avevo visto il suo budino italiano e,come dicevo nel commento che gli ho postato, è una gioia per gli occhi e per il cuore.
Io vado matta per budini, flan, tortini, sformati e tutto quello che ruota in questo goloso universo. Poi era da tempo che pensavo di rifare una rivisitazione della mia amatissima pizza con la scarola….ed ecco qui che mi si presenta l’occasione.
Ovviamente questa ricetta, oltre la partecipazione all’MTC, la dedico a Francy, ricambiandola del regalo che mi ha fatto, ispirandomi e donandomi la spinta giusta.


Per i budini
400 g di scarole
2 uova
100 ml di panna
50 g di Provolone del Monaco dop
2 cucchiai di uva passa
Dalla scarole prendere le foglie  più interne per ottenere un colore  verde chiaro.
Sbollentarle per 2 minuti, raffreddarle con acqua corrente e ripassarle in padella con aglio, olio, un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
Quando sono tiepide trasferirle nel frullatore, aggiungere il formaggio a pezzi, le uova e la panna. Frullare fino ad ottenere una crema omogenea, quindi aggiungere l’uva passa.
Versare negli stampini imburrati, metterli in una teglia con 2 cm di acqua e cuocere in forno a 180° per 30 minuti.


Per la crema di acciughe
 Acciughe
Olive verdi
Olive nere
Capperi
Peperoncino piccante in polvere
Peperoncino dolce in polvere
Olio extra vergine d’oliva
Una punta di aglio
Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore, azionare fino ad ottenere una crema densa e omogenea


 Per il pan biscotto alle noci

 250 g di farina 00
125 ml di acqua
½ cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
Sale
5 noci
Fare un lievitino con 125g di farina e l’acqua dove viene sciolto il lievito con lo zucchero e lasciar riposare una mezz’ora. Poi impastare aggiungendo il resto della farina, stendere la pasta dandole una forma rettangolare(come fosse una pizza), coprire con un panno umido e far lievitare 2 ore.
Cospargere con le noci spezzettate, arrotolare e trasferire in uno stampo da plume cake.
Cuocere in forno a 200° per 40 minuti.
Sformare, lasciare raffreddare per 5 minuti, tagliare a fette spesse 0.5 cm e infornare di nuovo fino ad ottenere un colore biscottato.


Infine
Quando il budino è tiepido capovolgerlo con un movimento deciso nel piatto, guarnirlo con la crema di acciughe e accompagnarlo con il pane biscottato.


22 commenti:

  1. Che bello Antonietta!!! Sono contentissima che ti sia unita al gioco... che è davvero un bel gioco ^_^

    ottima ricetta di debutto... e finalmente scopro la ricetta per Francy... un regalone!

    buona domenica
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!
      Sto scoprendo un mondo sempre più interessante e coinvolgente, dove "incontro" persone che mi stanno dando tanto.
      Buona domenica anche a te.Ciao

      Elimina
  2. Antonietta grazieee!! che meravigliosa ricetta! grazie a te cara, di tutto, sempre. Ci "seguiamo" ormai da mesi, e il nostro feeling virtuale sono sicura sarebbe altrettanto fantastico anche dal "vero"! Hai creato una ricetta fantastica, e non so come, hai usato ingredienti che adoro: scarola per il budino, acciughe e peperoncino per la salsa e quel pane alle noci...beh, non trovo le parole..divino!!! Grazie, grazie e grazie, mi hai veramente commossa! sono contenta che ti sia unita alla "famiglia" dell'MTC! Un abbraccio! Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero un po' titubante a iniziare questa sfida ma alla fine ce l'ho fatta!
      Sono un alquanto lenta a metabolizzare le cose, ma una volta dentro diventa qualcosa di mio;poi per me le "sfide" sono una vera ricchezza!

      Elimina
  3. Proprio ieri parlavo di Food e Foto, dicendo appunto che in molti blog si esalta piu' la foto che il food.
    La cucina non deve essere intesa come concorso fotografico, ma e' una miscela di cultura e sapori del territorio.
    Noi vogliamo rimanere food come la tua sublime ricetta, una scomposizione frutto della tua creativita' ed il tuo modo gioioso di vedere il Food.
    A presto e un saluto affettuoso a tutta la famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la mia foto????
      Per caso non va bene????

      Elimina
    2. Quel Noi Antonietta e' rivolto anche a te, Noi vogliamo rimanere quelli che usano l'eccellenza degli ingredienti come hai fatto tu in foto e non usare ingredienti scarsi con foto eccellenti.
      Hola

      Elimina
  4. Ma benvenuta!!!!!!! e che ricetta!!! bella, leggera, saporita e ben bilanciata... Bravissima. Siamo davvero felici di averti a bordo.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,spero di avere la costanza di continuare

      Elimina
  5. benvenuta nel gruppo e complimenti per questa bellissima versione davvero gustosa, quel pane biscottato mi attira, per non parlare del resto!
    ciao :-)
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti a te per l'input che mi hai dato

      Elimina
  6. Antonietta, benvenuta in questa gabbia di matti...vedrai che ti troverai benissimo ;-)

    Siamo anche su FB ;-)....http://www.facebook.com/groups/179565502162424/
    Baci
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria.
      Ogni mese ti seguivo ammirata
      Stavolta entro ammirandovi

      Elimina
  7. Hai elaborato un piatto stupendo cara Antonietta, sono davvero ammirata dalla tua bravura e creatività! :-)
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assunta mi ha semplicemente ispirata la nostra amata pizza con la scarola

      Elimina
  8. Woww che budino particolare!!Ti sei ispirata proprio bene hahaaha complimenti cara!notte

    RispondiElimina
  9. carissima, di fronte a cotanta maestria non posso che inchinarmi! splendidi i tuoi budini, bravissima!
    buona giornata
    spery

    ps: solo ieri ho saputo che faccio gli esami di maturità per cui non riesco a scendere prima di fine luglio. Proviamo, insieme con Pasquale, a pensare ad un eventuale data per il nostro incontro, così iniziamo ad organizzarci?

    RispondiElimina
  10. davvero molto interessanti questi budini! bella idea!!!

    RispondiElimina
  11. Una ricetta davvero interessante....e quel pane biscottato alle noci è super!!!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao, che piacere conoscerti! mi soffermo su questi sformatini perchè mi hanno colpito ma devo dirti che in assoluto la cofettura di fichi e anice mi ha steso! ti seguo!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...