lunedì 3 agosto 2015

I molinetti, no, anzi, i miei biscotti al grano saraceno e zucchero di canna




Oggi in casa si respira profumo di biscotti.
Anni fa quella nota marca a cui appartiene la paternità di questo biscotto metteva sulla confezione la ricetta per poterli fare a casa.
Ebbene io ritagliavo tutte le ricette che trovavo e le custodivo in attesa di rifarli.
Oggi è toccato, dopo anni, e non ricordo quanti, ai molinetti.
Ho apportato, ovviamente, le mie modifiche per quell'innato gusto di osare e sperimentare e perché no  reclamarne la maternità.
Per cui ho sostituito la margarina al burro e lo zucchero bianco a quello di canna.
Non sono come quelli comprati ma in compenso si avverte pienamente quel gusto del fatto in casa.  




Ingredienti
500g farina
80g fiocchi d’avena macinati
65g farina di grano saraceno
180 g di burro
200g di zucchero di canna
1 uovo
80g latte
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale




Procedimento
Lavorare il burro con lo zucchero di canna, fino ad ottenere un composto soffice e spumoso; aggiungere l’uovo e il latte.
Unire le farine, i fiocchi d’avena macinati finemente, il lievito e un pizzico di sale.
Lavorare l’impasto finché sarà senza grumi.
Formare una palla avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigo per 1 ora.
Riprendere l'impasto e appiattirlo con le mani su un ripiano infarinato, stenderlo in uno strato di 7/8 mm  e ritagliare i biscotti.
Spennellare con del latte e spolverizzate con zucchero di canna.
Porli in una teglia ricoperta di carta da forno e cuocere a 180° in modalità statico per 20-25 min.
Lasciar raffreddare e conservare in una scatola a chiusura ermetica




Note personali:
Per ottenere quella forma vagamente somigliante agli originali ho ritagliato il biscotto con un ring rotondo, ho dato con le mani una forma ovale poi con il manico di un cucchiaino di ceramica ho praticato due fori

18 commenti:

  1. Dalla ricetta alla forma, tutto tuo, tutto che sa di casa. Ho sempre amato il sapore del grano saraceno in questi biscotti e ammetto di comprarli quando li trovo, perché fatico pure a trovare il tempo per dei biscotti fatti in casa (vergognosa, lo so ). Allora, io mi guardo al ricetta, me la studio, magari ripasso per il burro invece della margarina e ti dico che ci provo a farli, poi spero davvero di riuscirci e ti farò sapere! Un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Monica allora ti dico il mio procedimento alternativo che mi fa guadagnate tempo.
      Butto tutto nel robot da cucina con le lame di plastica, cominciando ovviamente da burro e zucchero. Quando è ben montato ci butto dentro tutti gli altri ingredienti.
      In men che non si dica subito si forma la palla. Infilo la mano in una bustina per alimenti risvoltata, prelevo la massa, chiudo la bustina e metto a riposare in frigo.
      Mani pulite, piano da lavoro pulito, niente briciole di pasta sparpagliate sul tavolo.
      Questo lo faccio per i biscotti, per le crostate e le brisee senza compromettere la friabilità
      E sono sicura che ci riuscirai alla grande

      Elimina
    2. Ah, dimenticavo, riguardo questi biscotti, per questioni "scenografiche" li ho resi ovali, ci ho fatto i buchetti e persino qualche fossetta laterale, ma ovviamente nell'ordinarietà, "coppo" e via. E anche qui altro tempo risparmiato

      Elimina
  2. Anche io conservavo tutto poi con il primo e grande trasloco ho perso ,ho gettato via,tutto,grazie voglio provarli,felice giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho avuto il mio più grande trasloco proprio a dicembre scorso
      Gli scatoloni con le mie prime riviste di cucina e tutti i ritagli che facevo da altre riveste e sulle confezioni sono ancora nella vecchia casa.
      Ogni tanto vado e mi convinco di dover buttare tutto....poi ci ripenso......

      Elimina
  3. Mi piacciono quei biscotti al grano saraceno.. ma questi, questi sono di un'altra galassia!
    Sarebbero una meravigliosa colazione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guilietta ti è mai capitato di mangiarne uno e uscire di corsa?
      Poi renderti conto, magari in auto, guardandoti nello specchietto, di avere quelle schegge nere tra i denti?

      Elimina
  4. Te li copio subito! Ho appena comprato la farina di grano saraceno a Eataly! Grazie della ricetta!

    RispondiElimina
  5. Il periodo in cui la nota marca segnava le ricette sulla confezione me lo ricordo, ma in quel periodo i biscotti homemade erano per me un tabù e quindi non le raccoglievo, convinta com'ero che tanto non mi sarebbero mai venuti bene. Oggi che ho imparato, rimpiango di non averle raccolte. Non tutti mi piacevano, ma i molinetti, con i loro sapori rustici, erano tra i miei preferiti. Leggerne oggi la ricetta mi mette voglia di provarla quanto prima.. e se non ci riuscirò prima della partenza, di sicuro ci saranno ad accogliermi al mio ritorno :) Un bacio e grazie per questi biscotti.

    A presto :*

    RispondiElimina
  6. Magari se ti trovi a passare da queste parti li assaggeremo insieme

    RispondiElimina
  7. Ciao Antonietta!
    Che belli questi biscotti, ne vorrei giusto un paio per fare merenda!!!!
    Ti piacerebbe se ci iscrivessimo ai rispettivi blog di cucina? Io ne sarei felice :)
    Ti aspetto da me
    Ale
    www.golosedelizie.com

    RispondiElimina
  8. Biscotti fatti in casa tutta le vita....e poui vuoi mettere il profumo che dilaga per tutta la casa!
    Silvia

    RispondiElimina
  9. antonietta eccomi di ritorno nel mondo dei blog anche se su fb non ci sono più
    una meravigli questi biscotti ed un premio alla pazienza complimenti
    sei stata bravissima ora vado a leggere i pancake alle carote

    RispondiElimina
  10. Ciao Antonietta,fatti e mangiati,buonissimi
    Alla prossima grazie M Teresa

    RispondiElimina
  11. Bravissima sono veramente buoni complimenti ciao

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...