martedì 26 marzo 2013

Cosciotto di tacchino al miele d’arancio e succo di arancia



Chi mi conosce già lo sa; faccio largo uso della frutta abbinata ai secondi piatti, e se c’è un invito a cena a casa mia già si può immaginare vagamente cosa si può trovare.
Ancora arance, le ultime del mio albero che quest’anno è stato davvero generoso a regalarci i suoi solari frutti.
Io ho preparato questo cosciotto di tacchino,economico ma molto tenero e gustoso; ma visto che siamo in prossimità della Pasqua si può anche sostituire con un cosciotto di agnello, allungando però i tempi di cottura.
Altro elemento dolce è il miele, ideale per glassare le carni ed ottenere una bella crosticina croccante mantenendo l’interno morbido e succoso.
In questo caso ho usato Mielbio Arancio della Rigoni di Asiago, un miele da una consistenza cremosa, simile alle creme al cioccolato, ideale da spalmare, per cui non fa il caratteristico filo quando si preleva dal contenitore.



Ingredienti
1 cosciotto di tacchino
2 arance spremute
1 cipolla
1 spicchio di aglio
Olio evo
Sale
Bacche di ginepro



Preparazione
In un tegame largo mettere l’olio, la cipolla tagliata a grossi pezzi e lo spicchio di aglio; far scaldare e aggiungere il cosciotto di tacchino; lasciar rosolare uniformemente per una decina di minuti, rigirandolo spesso con due cucchiai di legno(non usare forchette in metallo perché la carne bucandosi perde i succhi interni).
Quando è ben rosolato trasferirlo in una pirofila da forno, aggiungere il fondo della rosolatura, le bacche di ginepro
e il succo delle due arance e passarlo in forno preriscaldato a 200°; coprire con un foglio di alluminio e lasciar cuocere per 40 minuti. Estrarre dal forno, togliere il foglio di alluminio e spennellarlo con il miele su tutta la superficie.  Infornare nuovamente e lasciar cuocere ancora una decina di minuti. Spegnere il forno, coprire di nuovo con il foglio di alluminio e far riposare fino al momento di servire.


Con questa ricetta partecipo al contest : Il miele, protagonista di ricette dolci e salate



8 commenti:

  1. Ciao Antonietta
    sei sempre precisa e attenta nei passaggi che fai.
    Ottima l'idea da provare sicuramente per uno come me che non ama il tacchino questa è un'ottima idea in cucina.
    Ciao e Buona Pasqua a te e ai tuoi Cari Guerino

    RispondiElimina
  2. Ciao Antonietta, la tua ricetta è veramente ottima!!
    Complimenti, mi piace tantissimo..io poi sono solita consumare soprattutto carne bianca..quindi questa ricetta..fa davvero per me!!
    Complimenti!!
    Baci
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Carissima Antonietta, direi che hai fatto un'ottimo uso di un miele così speciale! anche io lo uso, anche se non in preparazioni salate! tu con la tua bravura hai dato un vero tocco di originalità a questo piatto, anche con l'uso dell'arancia. In bocca al lupo per il contest, io mi segno la ricetta, intanto! un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  4. Ciao Antonietta! sono ripassata per farti tanti auguri di una serena Pasqua a te e alla tua famiglia! che farai di bello? io niente di particolare, spero solo di riposarmi un pò.. ti abbraccio e a presto!
    Francy

    RispondiElimina
  5. Ciao Anto' avevo visto questo post giorni fa, e lo sai che a me er tacchino non mi scende....Pero sono rimasto incuriosito da questa esecuzione con il miele cosi' scenderà????????????????

    RispondiElimina
  6. Che bella coscia..uhmmm sento il profumo dell'arancia..
    mi piace tanto.
    Complimenti per il tuo blog.
    Buona Pasqua!!
    Incoronata

    RispondiElimina
  7. assolutamente gustoso e invitante, buona Pasqua, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...