venerdì 2 marzo 2012

Chiffon Cake

Questa di oggi non è una ricetta che ho preparato io, ma è della mia carissima amica Laura. Quando me l’ha portata, ho aperto l’involucro di carta, l’ho guardata estasiata e ho esclamato: ma è la Chiffon Cake!‼
Riconosciuta subito, ho la ricetta da anni, ma mai fatta per mancanza dello stampo che non sono mai riuscita a trovare dalle mie parti. Ho confrontato la mia ricetta con la sua ed è la stessa, seppure le sue dosi siano maggiorate.
Laura gestisce con successo una pizzeria  insieme a suo marito ed è aiutata dalle sue due figlie. Pizza al taglio, meravigliosamente perfette. In casa mia o si mangia la mia pizza o la pizza di zia Laura. Però Laura ha una grande passione per i dolci: li fa con amore e ci mette quel pizzico di professionalità  che usa per la pizza. E le riescono anch’essi meravigliosamente perfetti!

Ingredienti
400g di farina
400g di zucchero
10 uova
1 bicchiere e ½ di acqua calda
1 bicchiere e ½ di olio di semi
Sale
1 bustina di cremor tartaro
1 bustina di lievito per dolci
3 limoni
(il bicchiere per misurare acqua e olio è quello di plastica bianco)

Preparazione

Separare dalle uova i bianchi e montarli a neve ferma con un pizzico di sale. Montare i rossi con lo zucchero, aggiungere alternandoli la farina setacciata, l’olio, l’acqua, le bucce di limoni grattugiate e infine il cremor tartaro e il lievito. A questo punto aggiungere i bianchi d’uovo delicatamente, per non smontarli. Versare nello stampo da chiffon cake, senza imburrarlo e cuocere in forno preriscaldato a 160/170° per 1 ora.
Dopo la cottura capovolgere il dolce su un collo di bottiglia (quelle di vetro, magari riempite di acqua per avere più stabilità) e lasciar raffreddare completamente, Laura consiglia una nottata intera. Poi con un coltello affilato e sottile staccare delicatamente il dolce dallo stampo.





20 commenti:

  1. Mamma che alta sta torta!!!!!

    RispondiElimina
  2. Che bella torta Antonietta! ma allora il buco viene fatto dal collo di bottiglia?? forte! non l'ho mai provata, anche perchè non ho lo stampo da chiffon cake, ma forse si può usare un'altro stampo? in ogni caso STUPENDA!!! bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No il buco é fatto dallo stampo che somiglia a quello per il ciambellone,non è conico ma cilindrico ed é molto più alto.Si mette capovolta sul collo della bottiglia perché é cosi che si deve raffreddare.In commercio ci sono anche stampi che sull'orlo superiore hanno dei "piedini" che permettono di tenerla sollevata una volta capovolta senza appogiarla su altri supporti.Mi é sfuggito di dire che,come si può dedurre dal nome,è un dolce americano e ne ho anche una versione a cup;quando comprerò la stampo farò quella

      Elimina
  3. Bellissima! Non l'ho mai mangiata... devo assolutamente provare a farla! Il cremor di tartaro lo trovo in farmacia? Grazie e buon fine settimana! :-*

    RispondiElimina
  4. Il cremor tartaro io lo trovo,dalle mie parti, in un solo negozio di alimentari . Comunque é un tipo di lievito che si dovrebbe vendere insieme ai prodotti da pasticceria

    RispondiElimina
  5. Che morbidosa questa torta!

    RispondiElimina
  6. Che buono questo dolce così alto, da provare sicuramente!Ciao

    RispondiElimina
  7. LO Conosco perfettamente l'ho preparato un po' di post fa' e ho fotografato anche il tegame dove va cotto e' spettacolare vero?????E quanto e' morbido....pero' io aggiungo una variante sostituisco il bicchiere di acqua con limoncello diluito con un po' di acqua,oppure metto a bollire un bicchire di acqua con buccia di arancia e limone, e poi utilzzo solo lo sciroppo....o ancora con un bicchier di acqua con caffe' solubile!!!
    Ciao e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Laura mi ha raccontato di innumerevoli varianti sue, che spero di poter realizzare personalmente

      Elimina
  8. ciao Antonietta,
    non conoscevamo questa ricetta è davvero splendida!
    Grazie per averla condivisa e complimentissimi a Laura.
    A presto le 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da provare, risultato sorprendente

      Elimina
  9. Antonietta ma che cosa e' Il cremor tartaro......
    Comunque le torte ti vengono spettacolari, ben lievitate soffice e penso anche profumate.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' semplicemente un lievito che unito al bicarbonato di sodio (in questo caso presente nel comune lievito per dolci) sviluppa anidride carbonica che permette al dolce di gonfiarsi

      Elimina
  10. La ricetta la conosco ma non avendo lo stampo apposito non l'ho mai fatta, questa è venuta meravigliosamente bene, bravissima zia Laura....sicuramente saranno buonissime anche le pizze!!!
    Buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei orgogliosa perchè ha il tuo stesso nome!!!

      Elimina
  11. bellissima e chissà che morbidaaaaa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come un cuscino dove sedersi sopra

      Elimina
  12. Dai....è meravigliosa!!! Io per farla alzare tanto...devo pregare in 7 lingue diverse ;) Buona serata!

    RispondiElimina
  13. Ciao Antonietta! meravigliosa!!!! fare questa torta è il mio sogno nel cassetto.....nel dosare i liquidi nel bicchiere di plastica lo riempi fino all'orlo o fino alle righine? ti prego dimmelo.....sai è facile dire un bicchiere di acqua......... SMACK!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...