martedì 3 aprile 2012

Focaccine alle puntarelle con salsa agrodolce

Un anno fa al concorso il Piatto Verde, la mia amica Monica Ambrogi presentò delle deliziose focaccine alla borraggine. Questa ricetta mi è rimasta nel cuore: la replicai al ritorno da Riolo uguale come quella di Monica e mi riuscì perfettamente. Poi avendo dimenticato il cd-rom in chissà quale angolo misterioso, ne ho avuto nostalgia per un anno intero, insieme a un grande rammarico per non averlo copiato sul pc.
 Poi uno di questi giorni mi si è accesa la lampadina e ovviamente ricordai di averlo conservato in un posto dove non doveva proprio starci. Infatti tante volte quando in casa non riusciamo a trovare qualcosa io arrivo tutta rassicurante e pronuncio la solita frase: stai tranquillo uno di questi giorni salterà fuori dal posto più impensabile! Ora sto attendendo un ‘ altro di questi momenti: ho perso la mia cara e inseparabile macchina fotografica. Mi sento un po’ angosciata perché conteneva parecchie foto non ancora scaricate e se non la trovo più? Come faccio? Mi perdo quei meravigliosi sorrisi dei miei figli? Poi c’erano foto di ricette non ancora scritte e che magari non sarei in grado di rifare se non le rivedo! Però continuo ad andare avanti, prima o poi salterà fuori, tanto la casa non è in grado di ingoiare degli oggetti. Nel frattempo me l’ha prestata mio cugino, il quale anche lui come me ha la passione della cucina; prepara, impasta, inforna, sforna ma non fotografa: chissà se un giorno riuscirò a fargli aprire un blog!
Ritornando alle focaccine di Monica, stavolta mi sono venute diverse dalla prima, che feci ricordandomi passo passo di  tutta la sua procedura: per questioni di tempo, trovandoci in un concorso, lei usò la farina autolievitante e le impastò a mano: morbidissime e goduriose.
Invece ora io ho seguito la ricetta ufficiale, con la differenza di averle impastate nel mio secondo inseparabile oggetto : il robot da cucina, il mio Ken. Sono risultate ugualmente buone, ma croccanti e un po’ brunite. Poi ho sostituito la borraggine con le puntarelle romane che si abbinano perfettamente con la salsa agrodolce. Vediamo un po’ come fare.

Ingredienti

Per le focaccine:
300g di farina 00
200g di manitoba
100 ml di acqua
100 g di panna
200 g di olio
1 cubetto di lievito
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
150 g di puntarelle
Per la salsa
250 ml di passata di pomodoro
            home made
2 cucchiai di aceto
             home made
1 spicchio di aglio
½ peperoncino
1 acciuga diliscata
1 cucchiaio di zucchero

Preparazione
Mettere nel robot da cucina le due farine, il lievito sciolto nell’acqua con lo zucchero, la panna e l’olio. Impastare per un decina di minuti e alla fine aggiungere il sale e le puntarelle precedentemente lessate e sminuzzate finemente.
Trasferire l’impasto in una ciotola e far lievitare fino al raddoppio. Capovolgere su un ripiano infarinato appiattire prima con le mani e poi stendere con un mattarello per dare uniformità alla sfoglia e procedere quindi con un coppapasta a formare delle focaccine, farle quindi lievitare ancora per un ora.



Nel frattempo preparare la salsa. Versare in un tegame la passata(che ho anche frullata, perché quella fatta in casa è più grossolana), aggiungere aglio, peperoncino, zucchero e acciuga, far cuocere per 10 minuti , spegnere e aggiungere l’aceto. Trasferire in una salsiera e usare fredda.
Quando le focaccine saranno lievitate, cuocere in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti.


 Servire accompagnandole con la salsa agrodolce



Queste sono state il mio pranzo, concluso con una insalata preparata con le puntarelle avanzate,
condite con una vinaigrette fatta con olio, aceto, acciuga, una puntina di aglio e un pizzichino di peperoncino.




Un accorgimento per le puntarelle. Dopo averle mondate e lavate tenerle a bagno in acqua ghiacciata: i germogli si arricciano, diventano croccanti  e perdono un po’ dell’amaro che le caratterizzano.







11 commenti:

  1. Sono davvero sfiziose queste focaccine!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Antonietta, io perdo giornate a trovare cose che non ricordo dove metto.
    Il problema che a me capita "quasi" tutti i giorni, infatti a volte scherzando con la mia consorte gli dico che a volte ho paura di non capire nemmeno io dove mi trovo, forse troppo impegni, troppo stress, bhe' sicuramente dovro' calmarmi.
    Focaccine Divine e poi non sai a me quanto piace la parola Home Made.....
    I tuoi piatti sono davvero sfiziosi.
    A presto

    RispondiElimina
  3. Invitante e molto primaverile come piatto mi piace.
    Ciao Guerino

    RispondiElimina
  4. che golosità! l'essenza della primavera fatta focaccina, complimenti

    RispondiElimina
  5. Penso che tutti noi siamo passati in situazioni analoghe, oggetti che misteriosamente "spariscono" per poi riapparire misteriosamente.. io ho pure pensato a dei folletti in vena di scherzi! mi piacciono tantissimo queste focaccine, col "toccio" nella salsa poi, sono da urlo!!!! bravissima Antonella! un bacione!

    RispondiElimina
  6. Gustosissime e quella salsa agrodolce gli da un tocco in più!

    RispondiElimina
  7. Speriamo di ritrovare quelle foto, è un vero peccato! Ad ogni modo, il sorriso dei tuoi figli sono sicuro che ce l'hai ben impresso nella mente :-)))) questo è quello che conta di più! Complimenti anche per queste belle focaccine! Non ho mai trovato le puntarelle :-(

    RispondiElimina
  8. che buone questo focaccine, bello il tuo blog, l'ho scoperto per caso e mi sono iscritta tra i tuoi lettori, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  9. Belle e buone le focaccine!! Anche a me capita di perdere un sacco di cose...ma le foto sono una di quelle cose preziosissime!! Vedrai che riuscirai a ritrovarle!!
    Ne approfitto per invitarti ad un gioco sul mio blog! http://unapinguinaincucina.blogspot.it/2012/04/guest-blog-di-aprile.html
    un bacione

    RispondiElimina
  10. Antonietta tanti cari auguri di buona Pasqua a te e alla tua famiglia! :-*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...