martedì 18 febbraio 2014

La torta al cioccolato di Pinella


Chi mi conosce sa che non amo i dolci.
Chi mi conosce sa che tutte le mie attenzioni, anche in un pranzo sontuoso, terminano quando si arriva ai dolci.
Ma in certi momenti anche io ho bisogno di un pezzo di cioccolato, di un biscotto rustico, di una fetta di crostata.
E in certi momenti vago per i blog per cercare la giusta ispirazione e inventarmi un nuovo dolce.
E stavolta vagando sono approdata da Pinella.
Già l'avevo conosciuta, ma evidentemente era accaduto in uno di quei momenti che avrei preferito una tartina, un muffin salato o delle noccioline, e non ci ero più ritornata.
Ma ora, con un bisogno di cioccolato, ascoltando la sua languida musica, guardando quelle glicemiche preparazioni, la mia attenzione è stata completamente rapita da questo dolce.
L’ho voluto replicare subito, senza apportare variazioni, se non qualche leggera nota nel procedimento.
E’ la mia malattia quella, anche poco, di rimaneggiare le ricette, reinterpretarle, personalizzarle.
Pinella ha seguito fedelmente per la base Pierre Hermè, di cui lei, oltre che Maurizio Santin, si fida ciecamente; la ganache al cioccolato invece è di Christopher Felder.


Ingredienti per la base
3 uova
125 g di zucchero
125 g di burro
150 g di cioccolato fondente al 70 %
60 g di latte intero
1 cucchiaino di caffè solubile
125 g di farina
1 cucchiaino di lievito in polvere
In una ciotola montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
A parte montare a neve soda gli albumi con un pizzico di sale.
In un pentolino a parte far fondere a fuoco dolcissimo il cioccolato con il latte e aggiungere il burro morbido a temperatura ambiente. Quando il composto sarà tiepido aggiungerlo ai tuorli e amalgamare poi incorporare a cucchiaiate la farina setacciata insieme al lievito. Per ultimo incorporare gli albumi delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto per evitare che smontino. Rivestire uno stampo da 24 cm di diametro con carta da forno, versare il composto e cuocere in forno preriscaldato per 40 minuti.

Per la ganache
200 g di panna
1 cucchiaio di zucchero
250 g di cioccolato fondente
40 g di burro
In un pentolino portare a ebollizione la panna con lo zucchero, aggiungere il cioccolato tritato grossolanamente e il burro, spegnere e lasciare coperto finché il cioccolato non si sciolga completamente.
Far raffreddare, passare due ore in frigo e montare con le fruste elettriche

Per completare 
150 g di marmellata di arance
1 bicchierino di Gran Marnier

In una tazza amalgamare il liquore alla marmellata e spalmarne una metà su un disco del dolce tagliato in precedenza. Ricoprire con un velo di ganache e sovrapporre il secondo disco. Ripetere l’operazione, spalmando prima la marmellata e poi la ganache coprendo anche i bordi.
Si può completare usando una siringa per fare dei ciuffi oppure con una frusta rigando leggermente la superficie con movimenti dal centro verso i bordi.


Pinella suggerisce di guarnire con spicchi di arancia caramellati.
Io ho guarnito prima con ganache senza montare e poi solo lo strato superiore con ganache montata.

16 commenti:

  1. Be', non c'è che dire … io invece sono sempre pronta per il dolce e anche stavolta non mi trova impreparata :D

    RispondiElimina
  2. visto il taglio del mio blog ti sembrerà strano ma anch'io non amo i dolci. Non li amo da mangiare (preferisco decisamente il salato) ma non potrei stare senza sfornarne. Mi piace troppo pasticciarli e per fortuna ho trovato una cavia ultragolosa che andrebbe sorvegliata a vista!
    Un debole però ce l'ho...per il cioccolato! E visto il periodo non solo credo cederei a questa torta, ma una fetta forse non basterebbe! Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  3. La cioccolata è un vero toccasana, a me basta un piccolo morso per farmi rilassare. Cerco di non abusarne, anche perchè ti dirò preferisco di gran lunga un pezzo di torta di mele. Mi ricordo ancora la tua, strepitosa. Ma tu riesci sempre a stupirmi, e oggi l'hai fatto con questa golosissima torta al cioccolato che, lasciamelo dire, parla da sola! uno spettacolo per gli occhi e anche per il palato. Me la segno, alla prossima occasione la preparo per i bimbi, sicuramente saranno contentissimi! un bacione grande e a presto!

    RispondiElimina
  4. qui si ferma l'orologio io non amo i dolci cosa che nessuno immaginerebbe io li faccio e non li mangio
    il mio sito ha ppiù ricette di dolci e lievitati ma non so perche' ho la mania di farli e nn mangiarli a meno che' non sia una brioche ma davanti a questa meraviglia di un 'insieme di basi di grandi maestri e ben presentata non resisto complimenti

    RispondiElimina
  5. Ma è una meraviglia...Super golosa!!!

    RispondiElimina
  6. Questa torta è' davvero una trappola per la golosità...non sarà possibile fermarsi!! Mi piace il tuo blog è pieno di ricette bellissime! Mi sono appena iscritta tra i tuoi lettori fissi, così potrò seguirti da vicino!! Un abbraccio, Mary di Unamericanatragliorsi

    RispondiElimina
  7. Che bomba! Questa torta è irresistibile, e la ganache è perfetta!

    RispondiElimina
  8. Ciao Antonietta, io ho voglia di dolci soprattutto la mattina a colazione...ma talvolta anche in altri momenti della giornata:) ti faccio i miei migliori complimenti per questa meraviglia che hai postato..una torta golosissima, troppo goduriosa e invitante..mi sta venendo l'acquolina solo a guardare le foto..bravissima!!!
    baci
    Rosy
    ps: volevo farti sapere che ho fatto, e già tre volte, la tua vellutata di lenticchie, l'ho trovata veramente buonissima.grazie mille per la ricetta:))

    RispondiElimina
  9. Linda torta me gusta mucho el chocolate es irresistible,abrazos.

    RispondiElimina
  10. è veramente un tripudio di gusto, inno alla cioccolata.mi immagino già mio figlio con le mani tutte sporche che si avventa su questa torta, visto che lui ama il cioccolato!

    RispondiElimina
  11. Anto carissima come stai? io mi sono assentata per un bel pò... complice un periodo un pò difficile.. ma piano piano sto riprendendo le mie attività e naturalmente un saluto ai miei blog preferiti... Io invece sono una fan dei dolci e del cioccolato, anche se ti confesso che preferisco il salato, di fronte a una torta così maestosa, ricca e golosa difficilmente potre dire "passo".... invita a segnare subito gli ingredienti .. davvero un capolavoro. Pinella è una garanzia, ma lo sei anche tu... bravissima:*

    RispondiElimina
  12. questa torta è a dir poco libidinosa, impossibile non amarla!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. Oh mamma mi sembra di leggermi! anche io non amo fare i dolci : anche io quand preparo un pranzo la scelta del dolce mi mette anzia ed agitazione ma per fortuna c'e mia sorella Monica(l'altra metà del blog) che ama ed è bravissima a fare dolci. In casa non sosta molta una torta salata la divoro !
    La tua torta è bellissima
    Buon fine settimana
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
  14. Ottima !!!!!!
    Complimenti per il blog e per le ricette !!!
    Mi sono iscritta tra le tue lettrici !!!
    Se hai voglia di venire a vedere i miei blog eccoli !!!
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    E questo e' di ricette per i bimbi !
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/
    E questa e' la mia pagina Facebook
    https://www.facebook.com/FoodWineCulture?fref=ts

    RispondiElimina
  15. Antonietta quanto mi piace questa torta, specialmente perché non hai usato tonnellate di zucchero, si vede che è molto cioccolatosa e morbida... Peccato non poterla assaggiare ma solo guardare! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  16. puro cioccolato da far perdere i sensi!!! woooow è da provare questa ricetta!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...