giovedì 15 settembre 2011

Polpette di tacchino e salsiccia



Questa sera mi sono trovata, insolitamente per me, abituata a pianificare tutto, in quella situazione in cui rincasi tardi e non hai nulla da mettere sotto i denti.
Io che non uso cibi in scatola, se non un po’ di tonno o del mais; io che non uso comprare surgelati, eccetto piselli o, sporadicamente, minestrone; avendo in casa solo due uova e avendo tanta voglia di offrire ai miei cari qualcosa di decente e che mettesse tutti d’accordo, ho allungato gli occhi nel freezer con la speranza di trovare qualcosa di avanzato e da me congelato in tempi di opulenza e ho trovato soltanto tre fettine di fesa di tacchino. Troppo poche per cinque bocche da sfamare e poi la solita cotoletta ha ormai stancato i miei tre pargoli. Cosa faccio? Infilo la testa in frigo e trovo un bel pezzo di salsiccia casareccia cotta al sugo e avanzata dal pranzo di mezzogiorno.
Ecco l’idea: visto che loro non sono ancora stanchi di polpette, polpettine e polpettoni unisco tutto quello che sono riuscita a trovare insieme a qualche altro ingrediente e preparo delle crocchette. 



Ingredienti

300g di fesa di tacchino
100g di salsiccia già cotta
2 uova
1 fetta di pane raffermo
1 patata grande
50g di parmigiano
Prezzemolo
Sale
Pangrattato
Olio di girasole

Metto a lessare la patata ridotta a tocchetti con un po’ di sale. Taglio a pezzetti la fesa e la salsiccia, aggiungo il pane ammollato, le uova, il sale, il parmigiano, il prezzemolo e infine la patata raffreddata sotto l’acqua corrente. Amalgamo il composto e lo verso nel Kenwood riducendo tutto a un impasto omogeneo. Formo delle crocchette e le passo nel pangrattato e infine le friggo fino a dorarle. Le servo accompagnandole con un insalata e spruzzandole di limone.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...